Categorie
Forex

Conclusione analisi GBP/JPY e USD/GBP dei primi di febbraio 2020

Il sopraggiungere dell’emergenza mondiale Covid-19 con conseguente proclamazione dello stato di pandemia da parte dell’OMS ha prodotto un epocale  panic-sell di portata planetaria. Il nervosismo sui mercati ha preso le forme di una vera è propria nevrosi che si sta manifestando con una esplosione mai vista di volatilità e movimenti spesso apparentemente irrazionali ai limiti della schizofrenia.

Riguardo le analisi in oggetto, tutti i livelli osservati in attesa del breve rialzo che si prospettava in quel momento sono rimasti inviolati, quindi le previsioni non sono state confermate su GBP/JPY che ha risentito del massiccio acquisto di Yen, mentre per USD/GBP, come ipotizzato potesse accadere in mancanza delle allora probabili conferme del breve rialzo, ha prevalso la tendenza ribassista di fondo dopo un breve periodo di incertezza di qualche settimana che ha tenuto le quotazioni nell’intorno dell’area segnalata 1,2950. Da questa area è iniziato il potentissimo sell off di sterline britanniche di questo ultimo periodo che proietta ora il cambio verso la parità in accordo con l’impostazione di lungo periodo.